Iniziata nel 2006 e con un termine dei lavori previsto tra il 2020 ed il 2025 Masdar, che prende  il suo nome dall’omonima agenzia per le energie rinnovabili negli Emirati Arabi Uniti, si prefigge di essere la prima vera e propria smart city del mondo. Situata a 17 km da Abu Dhabi, Masdar è un’avveniristica città del futuro interamente basata sul concetto di eco-sostenibilità: quasi novantamila pannelli solari forniscono energia alla città ed ai suoi edifici, che sono privi di interruttori della luce, e i cui rubinetti sono privi di manopole: articolati sensori di movimento permettono un uso moderato e pratico di tali servizi, riducendo del 50% il consumato smodato di acqua ed energia. Inoltre  una sapiente pianificazione urbana, volta a ridurre l’impatto del sole e dei bollenti venti desertici, agisce in concomitanza con una torre del vento alta 150 metri per assicurare un clima fresco (ben 20 gradi celsius in meno!) rispetto al deserto circostante. Anche la mobilità ed i trasporti seguono la filosofia di base: solo macchine elettriche, ad idrogeno o comunque green potranno circolare, coadiuvate da monorotaie, ferrovie leggere e da un peculiare sistema di podcars, vagoncini magnetici a “misura d’uomo”. Masdar sarà la sede di un omonima università incentrata sulla ricerca ed ingegneria delle energie rinnovabili, dell’agenzia ecologica internazionale IRENA e di una nuova sede regionale del colosso ingegneristico tedesco Siemens.

 

img0

prt_station_masdar_city1__cloud

 

Masdar_4

masdar-city_ilcARTEllo2

masdarcity_15