ILI , il primo wearable translator già pronto per essere lanciato sui mercati è stato presentato al CES 2016 di Las Vegas. Un piccolo modulo da indossare, e in grado di riconoscere e di tradurre simultaneamente l’inglese, il giapponese e il cinese. Al suo interno un archivio con tutti i dati necessari, un sistema di riconoscimento vocale e un apposito sintetizzatore della voce in grado di comprendere cosa il nostro interlocutore dice e la traduzione successiva di quello che vorremmo dirgli. Molto simile a Google Translate, senza però bisogno di nessuna  connessione a Internet!  Niente Wi-Fi, 3G, 4G, LTE o collegamento Bluetooth con lo smartphone: ILI traduce istantaneamente attingendo unicamente dalla memoria interna del dispositivo. Il prodotto, molto simile come aspetto ai primi lettori mp3 di Apple da mettere al collo, è provvisto di due LED di controllo e di un unico tasto fisico attraverso il quale si eseguono tutte le operazioni desiderate. La prima versione presentata al CES di Las Vegas prevede,come già anticipato, le tre lingue basiche, ma è in previsione l’aggiornamento velocissimo del device che sarà in grado di riconoscere e tradurre anche spagnolo, arabo e italiano oltre a francese, coreano e tailandese. ILI, Senz’altro uno strumento efficacissimo per il turista, per lo studente, per l’uomo d’affari, che potrà sentirsi più tranquillo come aiuto o soluzione nelle interazioni verbali in viaggio.

 

iv-1

ILI traduttore