Il progetto Flamingo nasce in risposta all’iniziativa Bengali rural ambulance (BErA) di INNOAID, che proponeva la creazione di un prodotto finalizzato a ridurre la sostanziale impossibilità di accesso a strutture mediche per la popolazione delle zone rurali del Sunderbans, India.

L’eterogeneità delle strade presenti, in termini di tipologia (asfaltate, di mattoni, sterrate e secondarie) e di dimensioni (da 12 mt a meno di 0.8 mt), rende infatti spesso impossibile l’accesso alle ambulanze motorizzate, che sono in ogni caso molto onerose da acquistare e riparare e quindi molto rare.
Il progetto della bici-ambulanza Flamingo è stato sviluppato in collaborazione con INNOAID e Project for People ONLUS dalle progettiste Marta Alice Fattorossi e Carmen Bruno, due studentesse di Design del Politecnico di Milano.

Flamingo è una bici-ambulanza collegata a una bicicletta, consente di trasportare il paziente verso l’ospedale più vicino permettendo al guidatore/infermiere/medico di monitorarne costantemente lo stato di salute.

Si tratta di una speciale barella a due ruote, collegabile alla bicicletta per mezzo di speciali ganci che la rendono stabile e ben ancorata.

L’innovazione della bici-ambulanza Flamingo sta nella sua completa adattabilità. Infatti in base alle necessità di pronto intervento Flamingo è utilizzabile:

Come sidecar: per trasportare il paziente dal luogo dell’incidente alla clinica o all’ospedale dove essere assistito; Come carriola: per accedere alle strade secondarie che conducono all’interno dei villaggi o per entrare nelle anche all’interno nelle abitazioni; Come barella: per il trasporto del paziente nelle condizioni più difficili. La bici-ambulanza Flamingo ha infatti la particolarità di poggiare su due ruote, una delle quali, grazie a un gancio appositamente brevettato, può essere alzata o abbassata a seconda della necessità e permettere così il trasporto del paziente sia utilizzando la bicicletta (come sidecar) sia a mano (come carriola o barella).

La semplicità d’uso, l’economicità a livello produttivo e la possibilità di una manutenzione in loco del prodotto sono le sue caratteristiche principali. Flamingo è infatti progettata per essere prodotta con materiali, risorse e tecnologia facilmente reperibili nei luoghi di utilizzo (biciclette, tubi, teli in pvc, etc.) nel rispetto della cultura e degli usi del Paese che la utilizzerà.