Oggi intervistiamo Amy Ward, giovane stilista britannica, di moda sostenibile. Ha da poco conseguito un Master sulla sostenibilità nella moda, presso l’ESMOD di Berlino, Università internazionale della moda.

Qual è la tua idea di moda? Ci sono stilisti che ti hanno influenzato?

Per me la moda è identità ed espressione, politica o culturale che sia, è pur sempre libera espressione personale. Sono molto influenzata da stilisti come Margiela, Bas Kosters e Lindsay Degen. Fashion designers che si sono sempre spinte coraggiosamente oltre i “confini”.

Negli ultimi anni, qual è stato l’evento a cui hai partecipato, che ti ha dato maggiore soddisfazione professionale?

La mia carriera è appena iniziata. Ogni evento è una grande prova.Ho recentemente partecipato all’EcoChic Design Award ad Hong Kong. La mia collezione è stata anche presentata alla Hong Kong Fashion Week. Ho avuto un ottimo successo, ho conosciuto persone eccezionali molto interessate a ciò che faccio.

Conoscevi già Napoli ed il suo grande valore artistico? Proporresti le tue bellissime creazioni per uno show dedicato alla moda, nella nostra fantastica “città del sole”?
L’Italia ha un valore artistico incredibile. Credo che Napoli possa offrire nuove sinergìe ed opportunità, un mix di innovazione e design tradizionale, nel mio lavoro sulla sostenibilità.
Progetti per il futuro?
Sto lavorando con un ottimo team di persone, a Brighton, ad un progetto che si chiama “The Better Project” (Il progetto migliore). Coinvolge artisti locali che si occupano di moda, design e moltissime altre persone creative. L’idea è quella di mettere assieme una community di creativi, per organizzare un evento. Sono già eccitata all’idea! Stiamo cercando fondi. Chi è interessato ad aiutarci può visitare questa pagina su Kickstarter.